Accoltella un poliziotto e si vuole arruolare nell’Isis: arrestata a 15 anni

La ragazza islamista che a fine febbraio aveva ferito un poliziotto voleva unirsi all’Isis. Le indagini della polizia tedesca confermano il sospetto di un’azione di stampo terroristico per Safia S., la 15enne tedesco-marocchina che aveva accoltellato un poliziotto durante un controllo di documenti alla stazione ferroviaria di Hannover. La procura federale tedesca ha emesso nei suoi confronti un nuovo mandato di cattura per tentato omicidio, lesioni personali e supporto a un’associazione terroristica straniera. Safia S. è in carcere preventivo dal giorno dell’accoltellamento.

Isis, la ragazza islamista si era recata a Istanbul

Gli investigatori hanno scoperto che la ragazza aveva avuto a novembre dello scorso anno contatti con combattenti Isis in Siria e pensava di unirsi a loro. A gennaio si era recata a Istanbul, dove era stata però ripresa e riportata in Germania dalla madre. Da bambina Safia aveva iniziato a frequentare i gruppi più estremi di musulmani di Hannover. A soli sette anni, infatti, era stata ripresa in un video di propaganda dei salafiti  accanto a un predicatore. Il quale davanti alle telecamere le diceva: «Tu rappresenti la nuova generazione di musulmani. Sono fiero di te. Impara il Corano a memoria che un giorno salirai di grado». Ad Hannover Safia frequentava una moschea tenuta sotto controllo dalle autorità, perché ritenuta luogo di ritrovo di islamici sospetti.