Tricolore al contrario sull’airbus di Renzi, ma l’Aeronautica spiega che…

FacebookPrintCondividi

Sul nuovo aereo di Stato di Matteo Renzi è buio sulle cifre, ma è “in chiaro” invece il tricolore disegnato al contrario: rosso-bianco-verde e non verde-bianco-rosso come dovrebbe essere.  Un dato che si aggiunge alle polemiche sui costi sostenuti per quello che è stato ribattezzato come Air Force Renzi. Secondo Il Fatto Quotidiano l’aereo è stato adattato alle necessità del premier: “Sedili in pelle, una situation room all’americana per le riunioni (cioè una sala criptata contro le intercettazioni), moquette ovunque, Internet ad altissima velocità, camere da letto”. Tanta cura dei dettagli però ha “trascurato”, guarda caso, la nostra bandiera. E non è la prima volta che Renzi scivola sul Tricolore: nella foto di rito per la vittoria di Roberta Vinci e Flavia Pennetta agli Us Open 2015, lo scorso settembre, Renzi esibiva un Tricolore rovesciato.

Per il Tricolore rovesciato sul mega-aereo di Stato però ci sarebbe una ragione e la spiega così l’Aeronautica militare: “Si tratta di una convenzione aeronautica che parte dal fatto di considerare la prua del velivolo come il pennone a cui è appesa la bandiera, quindi su un lato della fusoliera la bandiera tricolore italiana è vista nel senso tradizionale mentre sull’altro lato è rovesciata. Guardando ad esempio l’Air Force One degli Stati Uniti si nota che su un lato della fusoliera le stelle sono a destra nel rettangolo della bandiera”.