Transessuale spruzza sostanze urticanti: panico nel bus a Pisa

L’aria irrespirabile. Panico e tensione. Passeggeri intossicati e traffico in tilt: a scatenare il pandemonio su un autobus del trasporto pubblico pisano un transessuale, che durante una lite con un altro passeggero, ha spruzzato una sostanza urticante a bordo del mezzo e addosso al contendente, procurando malesseri istantanei anche negli altri presenti a bordo. L’episodio – ciliegina sulla torta “avvelenata” – è avvenuto in una strada molto trafficata della città e nei pressi di un grande centro commerciale.

Transessuale spruzza sostanze urticanti nell’autobus

Un episodio che sembra tratto da un film di Almodovar ma che invece, purtroppo, è pura realtà: con tanto di conseguenze mediche e intervento delle forze dell’ordine intervenuti a prestare soccorso e a domare una situazione fuori controllo. E allora, cinque persone sono state ricoverate al pronto soccorso di Pisa per accertamenti dopo il malessere e i disturbi vari accusati dopo che il trans “in collera” ha pensato bene di spruzzare sull’autobus pieno di gente sostanze pericolose e urticanti. Sul posto, oltre al personale del 118 hanno operato anche i vigili del fuoco e i carabinieri. Il mezzo pubblico è stato fermato, evacuato e isolato per permettere le operazioni di bonifica in sicurezza e per fare in modo che si placassere panico e etensione scatenati dalla rissa prima, e dall’avvelenamento della aria poi.

Coinvolti molti passeggeri a bordo del bus

Un’aria irrespirabile (in tutti i sensi) la cui atmosfera e le cui degenerazioni hanno determinato il ricovero di alcuni passeggeri a bordo durante l’incredibile rissa. I carabinieri, allora, si sono recati nelle scorse ore all’ospedale per raccogliere le testimonianze delle persone coinvolte. E le ricostruzioni fornite dai ricoverati al pronto soccorso, vittime del grottesco quanto deprecabile episodio, confermano che a scatenare il panico sul bus di linea di Pisa è stata la reazione violenta di un transessuale che durante una lite con un altro passeggero ha spruzzato una sostanza urticante a bordo del mezzo e addosso al contendente, procurando malesseri istantanei anche negli altri passeggeri.

La bonifica del mezzo e le indagini dei carabinieri

Nessuno dei feriti è in condizioni preoccupanti. Le verifiche sul veicolo effettuate dai vigili del fuoco hanno consentito di accertare che non vi fossero ulteriori rischi per le successive corse del mezzo. Il bus è potuto quindi tornare in deposito e l’allarme è definitivamente rientrato. La strada dove è avvenuto l’episodio, molto trafficata e in prossimità di un centro commerciale, è rimasta chiusa al traffico per circa un’ora. Sono in corso accertamenti da parte degli inquirenti per stabilire le responsabilità delle persone coinvolte. Non sono ancora chiari i motivi che hanno innescato la lite: quel che è certo è che l’aria su quell’autobus a un certo punto è diventata letteralmente “irrespirabile”…