Tragedia in Spagna, Meloni e Salvini annullano la conferenza stampa

«Con Salvini abbiamo deciso di rinviare la conferenza stampa sui temi politici a mercoledì. Ci sembra doveroso per la giornata che stiamo vivendo in Europa e per le famiglie delle vittime». Solo una breve apparizione nella sala stampa di Montecitorio per Giorgia Meloni, che insieme al leader della Lega ha annunciato ai giornalisti la cancellazione di tutti gli impegni previsti in agenda, compresa la conferenza congiunta che avrebbe dovuto affrontare il nodo delle alleanze nel centrodestra e le amministrative. Per onorare il lutto nazionale dopo la tragedia che si è consumata in Catalogna, l’incontro con i giornalisti è slittato a mercoledì al Senato. Una scelta di rispetto e di solidarietà con le famiglie delle studentesse morte nel tragico incidente: «Vista la situazione – ha detto Salvini – trovarci qui a parlare di alleanze sarebbe di pessimo gusto, quindi un pensiero alle ragazze morte e alle famiglie».

Nuovo appello all’unità di Meloni e Salvini

In linea con gli appelli all’unità della leader di Fratelli d’Italia, Salvini ha ribadito anche la sua volontà di non rompere con la coalizione e l’impegno al 100 per cento per tenere insieme la coalizione. «Noi siamo in campo per vincere, le nostre porte sono aperte non solo a Roma ma ovunque, ma di questo ne riparliamo mercoledì», ha detto il leader leghista, che era stato il più duro nel braccio di ferro con Berlusconi per la scelta del candidato al Campidoglio. Poche ore prima nel corso della Telefonata con Belpietro Giorgia Meloni aveva confermato l’apertura nei confronti degli alleati, già espressa nel giorno della candidatura ufficiale a sindaco di Roma. «Non ha alcun senso che noi ci si divida: se fosse per me ci si potrebbe rimettere insieme al 100%. Anche Salvini vuole cercare di ricucire. Abbiano fatto tanti appelli e speriamo non cadano nel vuoto».