Sparatoria nella notte a Napoli: una ragazza ferita casualmente all’anca

Sparatoria nella notte a Napoli: un Far West metropolitano in cui si è sparato all’impazzata nel rione don Guanella. E non solo: una ragazza è rimasta colpita da un colpo vagante mentre passeggiava con un’amica nei Quartieri Spagnoli, nel centro cittadino. Ferita all’anca, la diciannovenne è stata trasportata in ospedale e operata d’urgenza.

Sparatoria nella notte a Napoli

Dunque a Napoli si torna a sparare: colpi a raffica, almeno 33, finiti anche su mura e inferriate di un palazzo dell’isolato 56. Tutto sarebbe cominciato intorno alla mezzanotte nel rione don Guanella. Secondo la Polizia di Stato potrebbe essere un episodio della cosiddetta “stesa”, raid in motocicletta che, da tempo, gruppi di giovani delinquenti appartenenti a clan in lotta mettono in atto con sortite nei diversi quartieri. Sul luogo della sparatoria, allora, sono stati ritrovati 33 bossoli calibro 9.

Ragazza ferita ai Quartieri Spagnoli

E non è ancora tutto. Sempre nella nottata tra lunedì e martedì, e sempre a Napoli, una ragazza di 19 anni è rimasta ferita all’anca da un colpo d’arma da fuoco vagante: molto probabilmente, secondo la Polizia di Stato, è rimasta coinvolta per caso in una sparatoria. Secondo quanto ha riferito l’amica che era con lei, le due stavano passeggiando intorno alle due di notte nella zona dei Quartieri Spagnoli, in vico Canale a Taverna Penta, quando hanno udito colpi di arma da fuoco; neanche il tempo di voltarsi e di cercare di capire cosa stesse succedendo, che la ragazza cade a terra ferita. Un’autovettura di passaggio l’ha accompagnata all’ospedale Loreto Mare, dove la diciannovenne è stata operata. Intanto sul luogo del ferimento gli agenti hanno trovato un bossolo – ancora una volta – calibro 9.