Rubavano pure i salvadanai ai bimbi: in manette 2 bande di georgiani

Più che dei semplici furti nelle case: una vera e propria razzia che non risparmiava niente e nessuno, neppure i piccoli abitanti a cui venivano depredati senza pietà i salvadanai con i magri proventi di regalie e paghette settimanali. In queste ore, finalmente, sono scattate le manette per due bande di georgiani operative dal Piemonte alla Lombardia, passando per la Val d’Aosta, sospettate di almeno una quarantina di colpi.

Furti d’appartamento, sgominate due bande di georgiani

E allora, quando colpivano negli appartamenti di Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta, si attaccavano persino ai salvadanai dei bambini, depredando qualunque cosa capitasse loro a tiro, senza esclusione, senza pietà. Si tratta di due bande di georgiani specializzati nei furti con il sistema della chiave bulgara, che per fortuna, dopo un accurato lavoro d’indagine, in queste ore sono state sgominate dai carabinieri di Chivasso. Otto le persone arrestate con l’accusa di avere messo a segno almeno undici colpi: ma il sospetto è che siano circa una quarantina i furti effettivamente effettuati.

Dalle perquisizioni il ricco bottino dei colpi messi a segno

La Procura di Ivrea ha disposto anche dieci perquisizioni, nel corso delle quali è stato trovato un vero e proprio tesoro, pari a circa un milione di euro: refurtiva per 500.000 euro, contanti per 300.000 e 120 monete d’oro. Oltre che nelle abitazioni, i due gruppi di svaligiatori georgiani colpivano spesso anche nelle agenzie di assicurazioni. Ma le forze dell’ordine erano sulle loro tracce già da un po’: e allora i fermi, divenuti operativi in queste ore, sono stati ritenuti necessari dagli inquirenti visto e considerato l’imminente pericolo di fuga all’estero dei banditi emerso durante le indagini. Le due bande di ladri seriali e spregiudicati sono stati così assicurati alla giustizia.