Rivolta contro Vendola: «L’utero in affitto è illegale, ha commesso un reato»

«L’utero in affitto in Italia è un crimine ed è grave che un politico italiano in spregio alle leggi della Repubblica voli all’estero per compiere, impunito, quella che nel suo paese sarebbe una illegalità». Ad affermarlo su Facebook è Basilio Catanoso, parlamentare di Forza Italia. «Fossi il ministro dell’Interno, al rientro di Nichi Vendola e dell’uomo a cui si accompagna, chiederei immediatamente il fermo della coppia. Pertanto annuncio una interrogazione urgente al Ministro Alfano su questa turpe vicenda».

Tutti contro Vendola: egoismo soddisfatto con la carta di credito

Anche Famiglia Cristiana scende in campo: «Per soddisfare un suo desiderio il paladino dei poveri e degli oppressi è andato all’estero come un facoltoso signore, ha reso orfano della madre un bambino e ha eluso la Costituzione e le leggi della Repubblica. Ma non era un uomo di sinistra?», il commento di Francesco Anfossi in apertura del sito. Per Sandra Savino (Fi), «l’utero in affitto è una pratica abominevole, il “figlio” di Vendola è una vittima dell’egoismo di due persone che non possono avere bambini ma grazie a una carta di credito riescono a stravolgere la natura».