E ora pure Razzi si candida a sindaco di Roma: “Mi voteranno gli abruzzesi”

Ci mancava solo Antonio Razzi. Anche l’ex esponente dipietrista, oggi in Forza Italia, si inserisce nella lunga lista di candidati di centrodestra a Roma e si candida addirittura come sindaco. «Basta con questo teatrino squallido a cui stiamo assistendo per salvare le sorti di Roma Capitale. Sono completamente disgustato – dice il senatore di Forza Italia – di tutte queste beghe, queste liti fratricide in famiglia all’interno di tutto il centrodestra, così si fa il gioco del Movimento 5 Stelle che non è in grado di governare nemmeno un condomino, sono solo urlatori dell’ultima ora e mi auguro che gli italiani capiscano che sono un bluff assoluto che sarebbe deleterio se dovessero vincere le elezioni per il Campidoglio».

Razzi punta sul voto degli abruzzesi di Roma

«Detto questo – aggiunge Razzi – non mi rimane che scendere in campo in prima persona anche come sindaco di Roma e stavolta caro amico…te lo dico da amico, so’ veramente c…. vostri anche perché bisognerà fare i conti con i 450 mila abruzzesi residenti a Roma..e con i miei conterranei non si scherza!».