“Puoi essere gay, non puoi violentare”: ecco il manuale sessuale per migranti

Sei un migrante e vuoi far sesso in Germania? Da qualche giorno il governo tedesco ha aperto un sito sulle posizioni sessuali da adottare, su cosa puoi fare e cosa non devi. «Se ti tradisce non puoi lapidarla e non puoi ripudiarla», spiega il sito al profugo arrivato in Occidente. Nella Germania della Cancelliera Angela Merkel la resa incondizionata è pubblicata on line, sul sito Zanzu

Ai migranti viene spiegato che non si può lapidare una adultera

Disponibile in 12 lingue, tra cui l’arabo il turco e il farsi, il manuale spiega come sia destinato soprattutto alle persone non-bianche (“non whites”) provenienti dai Paesi del terzo mondo. Nella sezione “relazione e sentimenti” si affrontano questioni che nel mondo occidentale vengono date per scontate da almeno mezzo secolo. Onore significa essere apprezzati da se stessi e dalla società…  La violenza fondata sull’onore è proibita dalla società». Un messaggio, questo, dedicato soprattutto e quasi esclusivamente agli uomini e alle donne di religione musulmana, secondo i quali il delitto d’onore è prassi. 

Il sito è nato in Belgio, dove è record di migranti

I paladini del “politicamente corretto” sono già insorti in difesa del sito, sostenendo che non è riferito solo ai migranti, ma che è un comunissimo e banalissimo sito di educazione sessuale. Colpisce, tuttavia, la vicinanza temporale con gli stupri di Capodanno a Colonia. E poco convincono le repliche di chi ricorda che il sito è stato registrato nel 2015, quando le violenze dei profughi non erano ancora diventate di dominio pubblico. Emblematico, semmai, che il sito “madre” sia stato creato in Belgio, dove la percentuale di migranti di religione islamica ha raggiunto livelli record.

migranti, posizioni

migranti