Preparavano un attentato al concerto: arrestate due terroriste (15 e 17 anni)

Parigi senza tregua: e stavolta la minaccia terroristica asrriverebbe proprio da due francesi. Minorenni. E pronte a far rivivere alla capitale l’incubo dell’attentato, l’oorore del sangue, il dolore della morte, il terrore della paura…

Terroriste minorenni: preparavano un attentato a un concerto

Già, perché a quanto si è appreso in queste ore, anche se in maniera frammentaria, due ragazzine non ancora maggiorenni sarebbero state intercettate e bloccate in tempo dalla polizia antiterrorismo nell’ambito di un’inchiesta, aperta il giorno prima, per associazione a delinquere legata al terrorismo. Sembra che le due terroriste in erba fossero in fase di progettazione di nuovi attacchi da sferrare contro una sala di concerti parigina. Questi, dunque, almeno per il momento, gli inquietanti sospetti a carico di una quindicenne e di una diciassettenne d’oltralpe, arrestate mercoledì scorso.

Francia senza tregua a 4 mesi dagli attentati di Parigi

In queste ore, allora, le due giovani sono comparse davanti al giudice che si occupa di reati legati al terrorismo. Al momento non è chiaro dove le due ragazze vivano, così come non è ancora emerso dove siano stati effettuati gli arresti. Tuttavia secondo le prime indicazioni – riferiscono gli inquirenti – le due giovani sembra che si trovassero ancora nella fase della progettazione degli attacchi, in quanto nel corso di alcune perquisizioni non sarebbero stati trovati né esplosivi, né tantomeno delle armi, in loro possesso. a quanto si apprende, infine, la più giovane delle due potenziali attentatrici è stata posta in custodia cautelare, mentre la diciassettenne sotto controllo giudiziario. E pensare che dagli attacchi dello scorso 13 novembre a Parigi – che hanno causato la morte di 130 persone – agli arresti di mercoledì scorso, sono passati a malapena 4 mesi…