Sequestrano e seviziano un giovane: arrestati 5 marocchini a Torino

FacebookPrintCondividi

Hanno sequestrato un connazionale e lo hanno picchiato a sangue filmando tutto con un telefono cellulare. Cinque marocchini tra i 18 e i 24 anni sono stati arrestati a Torino dalla Polizia, intervenuta dopo che l’uomo sequestrato – un 37enne in Italia da pochi giorni per far visita ad alcuni parenti – era riuscito a liberarsi e a scappare. L’episodio avviene a soli due giorni di distanza da un altro brutale omicidio che aveva portato all’arresto di due marocchini a Scafati. «Aveva tentato un approccio sessuale con uno di noi», ha cercato di giustificarsi il branco, ma la spiegazione non è stata ritenuta attendibile dagli investigatori. I cinque sono accusati di sequestro di persona, rapina, minacce e lesioni aggravate; uno anche per possesso di droga. Il sequestro, in pieno giorno. Gli aguzzini hanno avvicinato la loro vittima all’uscita di un supermercato con una scusa, poi l’hanno costretto con la forza a seguirli in uno stabile in disuso, non lontano dal centro di Torino, e sono cominciate le angherie.