Olbia, alle primarie Pd s’imbosca anche un pilota d’aereo molto arrabbiato

Alle primarie della coalizione di centrosinistra, in programma il 19 marzo per designare il candidato sindaco di Olbia, tra i cinque candidati presentati ufficialmente c’è anche, a sorpresa, Andrea Mascia, il pilota di Meridiana diventato famoso per la sua lunga protesta su una torre-faro dell’aeroporto “Costa Smeralda” contro i tagli della compagnia aerea. Mascia, 57 anni, che da metà ottobre 2014 e per 50 giorni aveva inscenato la clamorosa protesta a 35 metri di altezza, con un collega assistente di volo, ha deciso di scendere in campo come indipendente e sfidare gli altri quattro esponenti del centrosinistra: Renato Azara, imprenditore del settore nautico, sostenuto dal Partito dei sardi; l’avvocato Carlo Careddu, del Pd, assessore all’Urbanistica dell’attuale amministrazione; il commercialista Rino Piccinu, anche lui Pd e attuale assessore ai servizi sociali; l’imprenditore Gianni Ricciu (Pd) consigliere comunale uscente.

Il pilota sospeso da Meridiana

Meridiana, dopo la protesta, aveva sospeso dal servizio il comandante. La decisione era stata presa dall’amministratore delegato Richard Creag. «In relazione ai recenti avvenimenti – aveva scritto l’ad nella comunicazione  – questa compagnia ritiene di doverla dispensare dal comando di aeromobili. I responsabili aziendali preposti a garantire la sicurezza dei voli non ritengono opportuno assegnarle attività di volo senza l’esercizio delle funzioni di comando». Durissima era stata la reazione dei piloti.