Napoli, rubano in Chiesa la collana della Madonna. Esplode la rabbia

«Vergogna», «maledetti». Rabbia e lacrime per i fedeli, uno schiaffo alla religione e alla tradizione partenopea. Furto sacrilego nella basilica del Gesù Vecchio dell’Immacolata a Napoli dove i ladri hanno sottratto un’antica collana d’argento e pietre dure dalla statua della Madonna benedetta da papa Francesco.

Rubano la collana della Madonna

La statua dell’Immacolata, commissionata nei primi dell’Ottocento dal venerabile don Placido Baccher primo rettore della Basilica posta nel cuore del centro antico, è da secoli oggetto di devozione di migliaia di fedeli dopo notizie di sue apparizioni e di grazie concesse in particolare a donne in attesa di figli. Il papa Pio IX volle celebrare nella basillica in suo onore una messa nel 1849. «Quella collana era lì da sempre – ha raccontato don Alfonso Punzo, attuale rettore – e, a parte il valore materiale, ciò che più addolora è il valore affettivo e di fede che ci è stato sottratto». I ladri, che si sono aperti una breccia scardinando con un crick il portone principale, hanno portato via dal tabernacolo anche quattro angioletti di bronzo dorati prima di sfondare il vetro della teca che custodisce sull’altare la Madonna e, attraverso il buco, sfilare la preziosa collana ed altri monili donata dai fedeli. «L’allarme scattato alla rottura della teca – ha spiegato il rettore – li avrà spinti a scappare lasciando questo scempio alle loro spalle. Spero di recuperare al più presto gli oggetti rubati. Qui siamo isolati. Già da giorni avevo notizie di numerosi furti e tentativi di scasso in zona ma non credevo che arrivassero a tanto».