Modena, Marchionne arriva in Ferrari. Gli studenti lo contestano

Fuori dall’Auditorium Fondazione Marco Biagi, dove si tiene l’inaugurazione dell’840/o Anno Accademico dell’ateneo di Modena, un gruppetto di una decina di studenti ha espresso il proprio dissenso per la presenza a Modena di Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo Fca e presidente della Ferrari, invitato a tenere una lectio magistralis, srotolando uno striscione. Tenuti a distanza da alcuni agenti delle forze dell’ordine, i giovani si sono limitati a contestare ‘a voce’ l’arrivo del manager, sceso da una Ferrari rossa, esponendo un drappo con scritto ‘Fuori Marchionne e interessi privati dai nostri spazi. L’Università è di chi la vive’. Prima dell’arrivo del numero uno di Fca, gli studenti avevano anche chiesto – vanamente – di poter entrare a seguire l’inaugurazione all’interno della struttura. Ad accogliere Marchionne anche un picchetto della Fiom: “Chiediamo di avere un incontro – spiega Cesare Pizzolla, segretario della Fiom modenese  – sulle prospettive per lo stabilimento di Modena. Siamo preoccupati, visto che si è passati dalla produzione di 5.000 veicoli all’anno a 2.800 nel 2015 mentre per il 2016 si parla di 10 auto al giorno per 200 giorni”.