Lucia Annunziata sotto accusa: «È sempre più faziosa e si sente padrona»

Lucia Annunziata agisce da sovrana in Rai, invita chi vuole, le sue trasmissioni si allungano senza motivo. Il Pd va a caccia in Rai solo di chi non si inginocchia davanti a Renzi. E santifica chi invece dedica interi programmi ai democratici, con una scelta “partigiana”. «La conduzione di Lucia Annunziata della trasmissione In mezz’ora si conferma faziosa e inadeguata a garantire il rispetto dei principi del pluralismo, che devono essere fondamentali per il servizio pubblico anche quando non si è nei periodi regolamentati dalle normative riguardanti la campagna elettorale». È quanto si legge in un’interrogazione presentata in commissione di Vigilanza dai parlamentari di Forza Italia, Renato Brunetta, Maurizio Gasparri e Paolo Romani.

Nelle 22 puntate di Lucia Annunziata i “democratici” ospiti d’onore

«Nelle 22 puntate di Lucia Annunziata andate in onda non è mai stato presente un rappresentante di Forza Italia, nonostante la trasmissione si occupi anche di tematiche politiche, elettorali e di candidature nelle principali città – viene scritto nell’interrogazione –. Nella giornata di domenica 28 febbraio la puntata è stata dedicata alle primarie del Pd a Roma, dopo che in precedenza una puntata era stata dedicata alle primarie del Pd a Milano. Inoltre nonostante la trasmissione si chiami In mezz’ora, la durata è stata addirittura di 45 minuti. Forse per volontà della nuova direzione iper renziana di Rai3? Chiediamo di sapere quali iniziative si intendano assumere per porre fine al carattere unilaterale della trasmissione, già in passato al centro di contestazioni per la sua acclarata faziosità».