Libanese segnalato dal Portogallo fermato per caso ai gate di Fiumicino

L’hanno fermato praticamente per caso. E la cosa peggiore è che se avesse utilizzato un passaporto falso non sarebbero neanche riusciti a intercettato. Perché il Sistema informativo frontaliero denominato Border Control System Italia utilizzato dalla polizia di frontiera italiana si basa esclusivamente sui nominativi delle persone e non sui dati biometrici.
E’ stato solo un caso, dunque, che l’uomo di nazionalità libanese diretto in Germania e fermato all’aeroporto di Fiumicino dopo essere stato bloccato per un normale controllo dalla Polizia di frontiera sia rimasto impigliato nei controlli all’aeroporto.
Il fermo è scattato dopo che gli investigatori avrebbero verificato i dati anagrafici dell’uomo, diretto a Dusseldorf, tramite il Sistema informativo frontaliero denominato Border Control System Italia che si limita al controllo dei nominativi.
L’uomo, successivamente rilasciato, era in possesso di foto di banconote con appunti in arabo ed è risultato segnalato dal Portogallo: le autorità di quel Paese chiedevano di essere informate di un suo eventuale transito e la segnalazione era stata inserita nel sistema Schengen dallo stesso Portogallo che, tuttavia, non aveva motivato la richiesta.
Di qui la decisione dell’Italia, dopo ore di concitazione e telefonate allarmate, di rilasciare il sospetto indicato inizialmente dalle forze dell’ordine come appartenente ad una sospetta cellula terroristica. Contestualmente il transito del libanese è stato segnalato al Portogallo che aveva chiesto di essere informato. Sono in corso ora ulteriori indagini da parte della Polizia di frontiera per stabilire ulteriori dati sull’identità del passeggero così come sono in corso verifiche su alcune immagini di banconote da 5 euro, trovate sul suo cellulare, sulle quali ci sono appunti scritti in lingua araba. Gli investigatori stanno appurando significato e contenuto delle frasi. Quando è stato bloccato l’uomo, secondo quanto si è appreso, aveva circa 20 mila euro in contanti.