Gasparri: «Chi ironizza sui gazebo, guardi alle primarie “truccate” del Pd»

Da che pulpito viene la predica. Per criticare i gazebo del centrodestra all’indomani dello scandalo dell Primarie del Pd a Napoli ci vuole una grande dose di faccia tosta. «La consultazione popolare che si svolgerà a Roma sabato e domenica sarà un’occasione per avviare una capillare campagna elettorale a sostegno di Bertolaso. Un modo partecipativo per sensibilizzare i cittadini e per ricevere da loro indicazioni sulle priorità di programma. A quanti esprimono scetticismo suggeriamo una riflessione sui ricorrenti scandali delle primarie Pd. I numeri gonfiati di Roma e i brogli di Napoli non sono una novità». È quanto  dichiara il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. Il quale rinfresca la memoria a chi finge di non capire. «Sempre a Napoli anni fa le primarie furono annullate e quelle di tre anni fa di Roma sono state bollate dallo stesso Orfini come una sorta di festival di clandestini e truffatori vari pronti a manipolare il voto. Quanto avvenuto mette in dubbio la credibilità democratica del Pd. Renzi sta a galla grazie alla compravendita di parlamentari, con il voto di fiducia spesso usato in modo incostituzionale stroncando ogni dibattito. E il bacio della morte con Verdini gli sta devastando il partito. Assistiamo quotidianamente a Palazzo Madama ai traffici tra parlamentari del Pd e Verdini, che viene pregato di intervenire per garantire il numero legale o l’esito di questa e quella votazione. A forza di iniettarsi dosi di Verdini finirà in ginocchio».