Droghe, rapporto choc: un europeo su quattro ne ha fatto uso

I numeri sono allarmati: 130 milioni di europei hanno fatto uso di droghe. Da alcuni rilievi statistici emerge che, «nell’intero arco della vita di un europeo, che circa 78 milioni di persone hanno fatto uso di cannabinoidi, circa 15 milioni hanno fatto uso di cocaina, circa 12 milioni di anfetamine, circa 15 milioni hanno fatto uso di cocaina e circa 12,3 milioni di ecstasy». Dati choc, contenuti nella relazione 2015 della Direzione nazionale antimafia che dimostrano che siamo in presenza di «un esercito di persone che ha avuto contatti, più o meno continui, con i narcotici».

Droghe, il rapporto della Direzione nazionale antimafia

«Se si considera che secondo Eurostat la popolazione Ue è di circa 508 milioni di persone, il numero di tali soggetti – osserva la Direzione nazionale antimafia – è pari al 25 per cento della popolazione totale, dunque un europeo su quattro ha fatto uso nel corso della sua vita, in modo più o meno prolungato o più o meno abituale, di sostanze stupefacenti». Tuttavia, osserva ancora la Direzione nazionale antimafia, «secondo l’Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze, i consumatori di cannabis scendono a 19,3 milioni, pari al 5,7 per cento della omogenea popolazione europea, quelli di cocaina sono 3,4 milioni (1 per cento), i consumatori di anfetamina circa 1,6 milioni (0,5 per cento), i consumatori di ecstasy circa 2,1 milioni (0,6 per cento) e i consumatori di oppiacei – conclude la Dna – circa 1,3,milioni (0,4 per cento)».