E Donald Trump postò un video con Hillary Clinton doppiata da un cane

Donald Trump sempre all’attacco. E sempre politicamente scorrettissimo. Com’è nel suo stile guascone. Ed ecco perciò, in un video prodotto dalla squadra di Trump, che appare la Hillary Clinton che abbaia come un cagnolino. Attacco brutale, lo definiscono i media statunitensi. Ma efficace. Una di quelle pubblicità negative che da noi non sono ammesse, ma che in Usa ha sempre avuto un richiamo eccezionale. Così, la battaglia tra i due probabili contendenti alla sfida finale, già senza esclusione di colpi, si arricchisce di una nuova puntata. Anche se questo sembra solo un piccolo assaggio di ciò che potrà accadere dopo la designazione di entrambi come prossimi sfidanti per la conquista della Casa Bianca. Battaglia vera, quella tra Donald Trump ed Hillary Clinton. Che ormai non è più soltanto un confronto tra repubblicani e democratici. È infatti una disputa sul futuro: sulla diversa, diametralmente opposta idea dell’America, delle sue necessità e delle sue prospettive. Su questo si giocherà la prossima leadership a stelle e strisce. Con la Clinton tutta protesa a sostegno e difesa delle posizioni di multinazionali e finanzieri che le pagano la campagna elettorale e Trump, che invece se la paga di tasca sua, campione di quella middle class rimasta ormai da troppo tempo afona, senza alcun sostegno nei palazzi del potere di Washington. Ecco che il video prodotto da Trump con la Clinton che abbaia come un cagnolino diviene virale e ottiene milioni di clic. Una vendetta dell’America profonda nei confronti di quell’ideologia liberal che l’ha snobbata e tartassata. Una chance in più per Trump: il miliardario dal riporto biondo che sta compattando il popolo Usa antisistema.