Ha diffamato il Fronte Nazionale: condannato il sindaco di Parigi

Il Fronte Nazionale di Marine Le Pen diffamato, il sindaco socialista Anne Hidalgo di Parigi condannato. Ecco una notizia che in Italia pochi leggeranno. Il sindaco della capitale francese  Anne Hidalgo è stata infatti condannata a 500 euro di ammenda, più un euro simbolico di risarcimento, per diffamazione ai danni del Fronte Nazionale. L’esponente del partito di Hollande, eletta per un pugno di voti alla guida di Parigi, in una dichiarazione alla stampa aveva affermato che il Fronte Nazionale  della Le Pen avrebbe “sostenuto” la collaborazione con i nazisti durante l’occupazione. Affermazione tanto improvvida quanto falsa. Ma evidentemente non  per la Hidalgo che nella sua foga anti Fronte Nazionale aveva aggiunto alla tradizionale serie di contumelie questa assoluta novità: l’accusa di essere  collaboratori dei nazisti. Roba che in Francia vuol dire più di qualcosa se persino un nume tutelare della Republique come l’ex presidente socialista Francoise Mitterrand ne è stato, a suo tempo, scottato. Ovviamente, la sortita della Hidalgo ha avuto come immediata replica la querela da parte di Marine Le Pen. Che oggi può legittimamente festeggiare la condanna per falso del primo cittadino parigino. Che, oltre all’ammenda e al simbolico risarcimento è stato condannato dai giudici anche a pagare le spese del processo, calcolate in 2.000 euro.