Daria Bignardi: non chiudo i programmi storici di Raitre, sono tutte balle

“Ma vi pare che chiuderei i programmi più apprezzati di RaiTre? Maddai!”. Così Daria Bignardi, direttrice della terza rete del servizio pubblico, interviene con un lungo post pubblicato sulla sua pagina Facebook dopo le indiscrezioni di alcuni organi di stampa che la vorrebbero pronta a cancellare, ridimensionare o ad accorciare la durata di marchi storici della rete come Ballarò, Presadiretta e Report. “Mi dispiace un sacco – scrive Bignardi – quando vedo gli effetti di un passaparola che prende per buona un’informazione che non è tale, ma cerca solo di farsi notare sovreccitando i suoi lettori: niente fonti, niente fondamenti, si può inventare qualunque cosa, tanto qualcuno che la prende per vera c’è sempre”. “Non fatevi abbindolare – prosegue su Fb – , pensate con la vostra testa, tenete conto dei fatti e non dei sospetti diffusi strumentalmente, delle notizie campate in aria, dei si dice, delle dietrologie”.

“Dubitate delle cose che non hanno senso – conclude Bignardi – o chiedetevi perché ve le dice, chi ve le dice. È importante. Io non starò a smentire tutte le sciocchezze che circolano, perché se lo facessi non avrei più tempo per lavorare, e oltretutto incentiverei chi le spara grosse per farsi notare. Giudicate il mio lavoro”.