Costose medicine a bambini malati di tumore: denunciato falso medico

Si spacciava per un medico specialista in servizio presso un noto ospedale pediatrico di Roma, prescrivendo inutili e costose terapie e medicine a bambini anche malati di tumore. Per questo motivo, gli agenti della Polizia di Stato hanno denunciato una donna di 40 anni con l’accusa di esercizio abusivo della professione e truffa. Le indagini sono scattate dopo la denuncia presentata al commissariato Prenestino dalla mamma di un bambino di appena due anni con un deficit immunitario. Il falso medico aveva prescritto a un bimbo di 2 anni una costosissima medicina, facendosela pagare 900 euro. La mamma, però, da un accertamento fatto su internet ha scoperto che il farmaco era somministrabile solo per via endovenosa e non per via orale come indicato dal medico. Così contattando la struttura sanitaria dove la donna aveva detto di lavorare ha scoperto che non la conoscevano. Sequestrata dalla polizia numerosa documentazione utile alle indagini. In particolare, una borsa da medico contenente attrezzatura sanitaria ed una serie di documenti falsificati, un’attestazione del Ministro della Sanità, una relazione sanitaria a firma di un immunologo. Altre verifiche hanno permesso di rintracciare alcuni pazienti. Tra loro un uomo di 48 anni, malato di cancro, a cui nel 2010 ha somministrato un farmaco antitumorale, pagato 6000 euro, fatto giungere in Italia a mezzo di canali riservati dalla Svizzera. Sono ancora in corso indagini per individuare eventuali altre vittime.