Bruxelles, massima allerta anche a Fiumicino. Voli cancellati ovunque

«Sono vivo per miracolo, ho ancora le gambe che mi tremano». E’ il drammatico racconto di uno steward italiano atterrato da poco a Fiumicino, di ritorno da Bruxelles. «Proprio nel momento del decollo abbiamo sentito le esplosioni – racconta con la voce ancora tremante -. Sono passato nell’area coinvolta dalle esplosioni solo qualche minuto prima. Siamo terrorizzati». C’è massima allerta anche all’aeroporto di Fiumicino. Il livello di sicurezza al Leonardo Da Vinci, già su standard elevati, è stato innalzato ulteriormente. I controlli dei passeggeri ai varchi di sicurezza sono stati intensificati. Tutti i voli da e per Bruxelles sono stati cancellati. Dei sette voli programmati in partenza per la capitale belga  ne sono decollati solamente due: il primo della compagnia Brussels Airlines è partito alle 06:35; il secondo, della compagnia low cost Ryanair, poco dopo le 07:00. Il terzo volo di Alitalia, la cui partenza era programmata per le 8:20 è stato soppresso, così come i collegamenti successivi, sia in partenza sia in arrivo. Disagi e cancellazioni anche all’aeroporto Marco Polo di Tessera a Venezia. Il volo delle 6.55 della Brussels Airlines è partito solo alle 8.15 ed è stato dirottato su Liegi, mentre quello che dovrebbe decollare alle 11.55 è stato cancellato. Il volo della stessa compagnia che avrebbe dovuto atterrare a Tessera alle 11.15 è stato cancellato.