Raitre, Daria Bignardi “epurator” per conto di Renzi: via la Gabanelli?

FacebookPrintCondividi

New entry in vista e qualche purga nel nome della normalizzazione renziana che prevede anche una piccola dose di dissenso. La “nuova” Raitre guidata da Daria Bignardi è pronta al restyling. Tra i punti fermi della nuova gestione la rottamazione di Ballarò e di Report.

La Bignardi corteggia Crozza

Al primo posto nei pensieri della giornalista delle Invasioni barbariche ci sarebbe Maurizio Crozza, lo strepitoso comico de La7, protagonista dello show del venerdi sera della rete copertina must di DiMartedì, il talk show condotto da Giovanni Floris. Raitre sarebbe già al lavoro per strappare Crozza alla concorrenza visto che il contratto del comico scade fra un anno. In questa operazione – dicono i bene informati – la Bignardi può contare sull’aiuto di Giancarlo Leone, super coordinatore di tutte le reti, che aveva già chiuso l’ accordo durante la gestione Gubitosi, prima che i dubbi dell’ ex dg facessero saltare tutto. Non è escluso un programma disegnato su misura di Virginia Raffaele, la comica rivelazione di Sanremo.

Va in pensione Ballarò

Della squadra storica di Raitre non perderanno il posto Federica Sciarelli, conduttrice di Chi l’ ha Visto?, e l’onnipotente Fabio Fazio. A giudizio delle neo-direttora Raitre, infatti, starebbe ancora in piedi grazie a Chi l’ha visto? e a Che tempo che fa. Praticamente già “licenziato”, l’ex vicedirettore di RepubblicaMassimo Giannini, in costante calo di ascolto con il suo Ballarò, che se rimarrà nel palinsesto della prossima stagione verrà rivisitato e corretto In stand by ma con buone possibilità di tornare in Rai Gianni Riotta, che gode della sponsorizzazione di Renzi e del cognato Michele Anzaldi, membro della Commissione di Vigilanza. L’epurator della nuova gestione ha una particolare feeling con Gianni ha lavorato nella seconda serie di Milano, Italia, su Rai Tre, dove esercitava anche una giovanissima Daria Bignardi. Potrebbero risalire la china, rimettendo piede a Rai Tre,  Serena Dandini Victoria Cabello. Non si hanno notizie del futuro di Gazebo, il programma comico satirico di Diego Bianchi, che piace molto alla Bignardi ma non vince gli ascolti. Per Zoro, comunque, la direttore troverà un salvataggio morbido.