Bertolaso: “Non mi ritiro, e a Giorgia manderò rose rosse”

Non mi ritiro, vado avanti come una ruspa“. Così il candidato sindaco di Roma Guido Bertolaso ai microfoni di Un giorno da pecora. “Io tradito dalla candidatura della Meloni? I politici hanno un’idea e il giorno dopo la cambiano. Io non sono un politico ma un tecnico, sono stati loro tre a chiedermi di candidarmi e io l’ho fatto”, ha spiegato Bertolaso, ospite del programma. Cosa risponderebbe quindi alla Meloni? “Che vado avanti come mi avevano chiesto due mesi fa – ha detto Bertolaso a Radio2 – e vado avanti come una ruspa”. Vi sentirete con la neocandidata a sindaco di Roma? “Sì, le scriverò stasera”. Cosa le scriverà? “Le scriverò: cara Giorgia, io continuo a volerti bene nonostante tutto. E poi le manderò sette rose rosse”, ha concluso.

Su Bertolaso la leader di Fratelli d’Italia aveva detto: “Mi piacerebbe un passo di lato di Bertolaso, che ci venisse a dare una mano perché secondo me è un valore aggiunto”.