Attenti alle banconote false da 20 euro. Ecco come riconoscere quelle vere

Neanche il tempo di metterle in giro e già sono un “pericolo”. A pochi mesi dall’introduzione, infatti, le nuove banconote da 20 euro sono state già falsificate. E quindi si potrebbe cadere facilmente nell’errore di accettarle e quindi di cadere nella “trappola”, rimettendoci di tasca propria. Come spiega il Giornale di Brescia, è necessario prestare la massima attenzione a questo taglio, dal momento «che rappresentano oltre la metà delle banconote false individuate in Italia, dove si stima che venga prodotto un quinto del totale dei biglietti taroccati che circolano in Europa. Un record».

Come riconoscere le banconote vere

Non si tratta di riproduzioni particolarmente raffinate, ma è facile per chi è distratto cadere nell’inganno. Ecco dunque come fare per capire se si tratta di un falso. Anzitutto bisogna verificare che ci sia una finestra trasparente con il ritratto della figura mitologica Europa, «una delle caratteristiche che rendono facilmente riconoscibili i venti euro in circolazione dal 25 novembre 2015». Ma non solo. Bisogna dare anche un’occhiata ai margini, che devono essere in rilievo, e alla cifra verde smeraldo che se autentica cambia colore quando si inclina il biglietto. Se per sfortuna poi avete tra le mani una banconota falsa, non vi resta che portarla alla vostra banca o in posta.