Terrore in autostrada: i nomadi contromano con un bottino da 12mila euro

Una scena da film, con i nomadi protagonisti di scene ad alta tensione, una corsa folle a velocità elevata. Hanno tentato di rubare un consistente quantitativo di rame dallo stabilimento dell’ex Videocon ad Anagni (Frosinone), poi si sono dati alla fuga imboccando contromano l’A1 Roma-Napoli. Alla fine di un rocambolesco inseguimento sono stati bloccati e arrestati. In manette sono finiti sei romeni, tutti fra i 30 e i 45 anni, domiciliati in un campo nomadi di Napoli, accusati di frutto aggravato in concorso. I sei, la notte scorsa, avevano rubato rame dagli impianti dell’ex fabbrica di Anagni.

La banda di nomadi e l’inseguimento dei militari

La banda dei nomadi, intercettata dai carabinieri all’uscita dell’ex sito industriale, non si è fermata all’alt proseguendo a tutta velocità a bordo di un furgone. L’inseguimento dei militari, prima sulla strada Casilina e poi sull’A1, si è concluso dopo un ultimo tentativo dei sei stranieri di farla franca cercando di fuggire a piedi. La refurtiva, pari a una tonnellata di rame del valore di 12mila euro, è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario, mentre il veicolo utilizzato e i numerosi arnesi da scasso rinvenuti sono finiti sotto sequestro. Gli arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza prima del rito direttissimo.