Il sindaco di Quarto ci ripensa: ritiro le dimissioni, vado avanti per la mia città

Rosa Capuozzo, sindaco dimissionario di Quarto (Napoli) ex M5s, ha deciso di andare avanti e di ritirare le dimissioni presentate il 21 gennaio scorso perché finita al centro di una vicenda di presunte infiltrazioni camorristiche nel Comune da lei guidato. L’annuncio è arrivato nel corso di un incontro con la stampa. Le dimissioni erano giunte dopo che il Comune di Quarto è stato travolto da un’inchiesta della procura partenopea che vede indagato il consigliere comunale Giovanni De Robbio, eletto con i Cinque Stelle e successivamente espulso dal movimento assieme proprio a Rosa Capuozzo. A proposito del caso Quarto si è parlato di “perdita dell’innocenza” per il Movimento di Beppe Grillo, durante attaccato dal Pd sulla questione morale. “In queste settimane – ha detto Rosa Capuozzo – ho ricevuto diverse richieste perché ritirassi le dimissioni. Perciò ho deciso di restare. Così difendo la mia città”. Capuozzo ha ritirato le dimissioni nell’ultimo giorno utile per farlo previsto dalla legge. Quando il 21 gennaio si era dimessa aveva criticato aspramente il Movimento 5Stelle accusando i suoi colleghi di partito di averla lasciata sola ad affrontare il problema della camorra a Quarto.