Si rifiuta di togliere il turbante, la compagnia lascia a terra l’attore Sikh (Fotogallery)

Non si sono curati del fatto che fosse un attore indiano-americano piuttosto famoso, di religione Sikh. Waris Ahluwalia si è visto rifiutare l’imbarco a un volo della Aeromexico tra Città del Messico e New York perché non ha accettato di togliersi il suo turbante. A denunciarlo è stato lo stesso attore con un post su Instagram. “Questa mattina a Città del Messico mi è stato detto che non avrei potuto imbarcarmi sul mio volo @aeromexico per New York a causa del mio turbante”, ha scritto l’attore 41enne, che ha pubblicato una sua foto con la carta d’imbarco di fronte al servizio clienti della compagnia aerea. Il vettore messicano ha emesso un comunicato, poco dopo, nel quale si è giustificando affermando che è stato obbligato a seguire “le richieste federali in termini di sicurezza determinate dall’Amministrazione per la sicurezza dei trasporti degli Stati uniti per la verifica dei passeggeri”. Ahluwalia è uno degli attori sikh più famosi. Ha recitato nel film “Gran Budapest Hotel” e nella serie televisiva Usa “The Carries Diaries”. Ha anche posato per la catena di abbigliamento Gap e fa una bella vita, a giudicare dalle tante foto che posta sul social. Le regole, però, sono regole. E in America le fanno rispettare senza guardare in faccia a nessuno. (Foto Instagram)