Le prime pagine dei quotidiani che sono in edicola oggi 5 febbraio 2016

Ecco le prime pagine dei quotidiani di oggi 5 febbraio 2016:

avvenire corriere della sera il fatto quotidiano il foglio il giornale il mattino il sole 24 ore il tempo la nazzione la repubblica la stampa libero messaggero mf

La terribile vicenda del ricercatore italiano ucciso in Egitto è la notizia più in evidenza sulle prime pagine dei quotidiani di oggi 5 febbraio 2016 in edicola. Il cadavere di Regeni «presenta chiari segni di percosse e torture», emerge dalle indagini della procura di Giza, che ha disposto l’autopsia sul corpo per accertare le cause del decesso. «Il cadavere presenta segni di tortura, bruciature di sigaretta, percosse, escoriazioni e un orecchio tagliato», ha rivelato il procuratore capo di Giza, Ahmad Nagi, secondo quanto si legge sul sito della tv egiziana Al-Ghad. Stando a Nagi, il corpo dello studente italiano era «nudo nella metà inferiore». A Roma un mare di gente per Padre Pio. La questura di Roma ha studiato il piano di sicurezza per l’arrivo, la processione e l’esposizione nella capitale delle spoglie di San Pio da Pietrlcina e San Leopoldo da Padova. Alle 17 di oggi le reliquie giungeranno in Piazza San Pietro dove i tutti i fedeli potranno attendere l’arrivo della processione. Ha fatto molto discutere la vicenda delle due anziane con il “tesoro” in casa: erano sole, abbandonate nel degrado in un appartamento con scarse condizioni igieniche. Le due anziane sorelle sono state soccorse dalla polizia. Vivevano a San Giovanni: una delle due, la più anziana di 93 anni è morta in seguito a una caduta. Il loro appartamento però custodiva un tesoro di circa 200mila euro in contante e vari oggetti preziosi. Altro orrore a scuola: botte, insulti e minacce, anche a un bimbo disabile. Sono le angherie subite dai piccoli tra i 2 e i 3 anni di una sezione dell’asilo “Nido del Cep”, a Pisa, che hanno fatto scattare le manette ai polsi di un’educatrice di 58 anni, una tra le più esperte della scuola, ora agli arresti domiciliari.