Padre Pio salva il Giubileo di Papa Francesco. E la sinistra s’infuria

Circa venticinquesima persone tra devoti, fedeli, turisti e semplici cittadini hanno preso parte alla processione con cui i corpi di Padre Pio e di San Leopoldo Mandic sono giunti nella Basilica di San Pietro dopo essere partiti dalla chiesa di San Salvatore in Lauro dall’altro lato del Tevere. «Benvenuti San Pio e San Leopoldo» è stato il saluto dell’arciprete della Basilica di San Pietro, il cardinale Angelo Comastri. «Che cosa ci dicono queste figure? – ha chiesto – Hanno lasciato passare un fiume di misericordia prestando anche 16 o più ore al giorno nel confessionale. È impressionante questo fatto, quante persone hanno ritrovato la fede in questo modo. Purtroppo – ha aggiunto – oggi moltissime disertano il confessionale ma San Pio e San Leopoldo ci dicono, state attenti qui molti non capiscono più la gravità del peccato. Questa sia un’occasione propizia per ritrovare il Signore». A questo proposito il porporato ha fatto riferimento anche a Madre Teresa di Calcutta confermando che sarà proclamata santa in questo anno.  «Questo è il popolo di Dio che è affezionatissimo spiritualmente a questo grande santo, è un popolo che accorre numerosissimo». È il commento rilasciato a caldo sulla grande affluenza che sta avendo l’ostensione delle spoglie di San Pio a Roma da parte di monsignor Rino Fisichella, regista del Giubileo della Misericordia. «Questa processione è il segno che diamo alla città di Roma ed al mondo intero del nostro volerci mettere in cammino e testimoniare la nostra fede», ha aggiunto.

L’ironia di Travaglio e Toscani su Padre Pio

Una manifestazione popolare che ha mandato su tutte le furie molti esponenti della sinistra. Dal giornale diretto da Marco Travaglio che in prima pagina ha titolato “Altro che Isis, il Medioevo è già qui grazie a Padre Pio” a esponenti radical choc come il fotografo Oliviero Toscani che ha liquidato il frate di Pietralcina come «un uomo marketing della religione» le cui spoglie sono «una mummia che esteticamente fa schifo». Commenti che andrebbero spiegati da un bravo psichiatra o, meglio, da un eroico esorcista.