Non la finiscono più: altri due anziani terrorizzati, picchiati e rapinati in casa

Due uomini armati di pistola e cacciavite hanno rapinato, attorno alle 3.30 di notte, una coppia di anziani ravennati di 72 e 79 anni che stavano dormendo nel loro appartamento in via dell’Ancora a Punta Marina Terme, sul litorale.

Gli anziani picchiati e minacciati

Secondo quanto riferito dal figlio tramite Facebook, i rapinatori, tutti con accento dell’Est europeo, sono passati dal terrazzino a fianco dell’abitazione. Dopo avere svegliato la coppia di anziani accendendo la luce in camera da letto, si sono fatti consegnare una collana d’oro e un orologio puntando le armi alla gola dei due malcapitati. Quindi hanno iniziato a percuoterli sempre con pistola e cacciavite urlando di volere i soldi. Ma dopo i primi dinieghi, sono fuggiti. A quel punto la donna ha avvisato il figlio, il quale a sua volta ha chiamato carabinieri e 118. I militari della Compagnia di Ravenna e della vicina stazione di Marina di Ravenna durante il sopralluogo hanno isolato tracce biologiche definite molto utili alle indagini. Inoltre, a pochi chilometri dalla località è stata ritrovata un’auto con le gomme squarciate, probabilmente nell’impatto con un marciapiedi, abbandonata in mezzo alla carreggiata: potrebbe essere la vettura usata dai rapinatori per la fuga. Dalle verifiche, è risultata rubata poche ore prima a Imola, nel Bolognese, tanto che il proprietario, svegliato nel cuore della notte dai carabinieri, ha riferito che non si era ancora accorto del furto. Il mezzo è ora al setaccio del militari, che si avvarranno pure delle analisi dei Ris di Parma.