“Libro: che Spettacolo!” Ecco l’iniziativa dell’Agis in 9 città e 17 teatri

mercoledì 10 febbraio 19:09 - di Redazione

“Libro: che Spettacolo!”. Di nuovo in teatro. La creatività di 80 autori tra scrittori e poeti, i palcoscenici di 45 teatri italiani, e un folto pubblico sempre pronto a premiare la qualità con la propria presenza: è una storia fatta di impegno e passione quella di “Libro: che Spettacolo!”, la manifestazione organizzata dall’Agis che torna con la sua nona edizione in programma dal 13 febbraio al 12 maggio. Sempre fedele all’obiettivo di promuovere la lettura a teatro e lo spettacolo dal vivo nelle librerie, seguendo il felice slogan “lo spettacolo e la lettura si danno la mano”, l’iniziativa di “Libro: che Spettacolo!” quest’anno avrà un calendario ancora più articolato: gli appuntamenti si svolgeranno in 9 città (da Roma a Milano, da Bari a Bologna, da Verona a Ferrara, fino a Pisa, Cagliari e Sanremo), coinvolgendo 17 teatri e tanti personaggi della cultura, tra cui Lidia Ravera, Massimo Lugli, Cinzia Tani, Marcello Fois, Vito Bruschini, Antonio Pascale, Mirella Serri e Marco Lodoli. E se l’imperativo è la commistione di linguaggi artistici – non solo spettacoli raccontati e libri recitati, in partnership con l’Accademia Silvio D’Amico, ma anche la danza e infine la musica, con la collaborazione della Federazione Cemat – non poteva mancare un fil rouge ideale: a legare i tanti volti della manifestazione sarà la narrazione, con oltre 30 appuntamenti concepiti come “storie” da raccontare nelle diverse modalità. Dedicata alla memoria di Franco Scaglia (scomparso nel luglio scorso, ndr), l’edizione 2016 si articola in varie sezioni: Storie dal palcoscenico e Storie in movimento (dedicate alla presentazione dei romanzi in teatro), Verso la musica (lettura di poesie e concerti), A scuola con il libro e lo spettacolo (presso la Presidenza Nazionale Agis di Roma), Lo spettacolo in libreria (a Pisa e Ferrara) e “Libro: che Spettacolo!” in azienda, presso alcune sedi Telecom Italia, che è partner della manifestazione. “Questa iniziativa è il trionfo della cultura e si inserisce nella volontà governativa di promuovere tutti i linguaggi artistici”, ha detto stamattina a Roma Franco Punzi, presidente Federmusica, “dobbiamo impegnarci nella ricerca, nella produzione e nella realizzazione degli spettacoli e lavorare di più per i giovani, che si aspettano qualcosa da noi”. “Il primo destinatario di “Libro: che Spettacolo!” è il pubblico che per fortuna è sempre aperto a contaminazioni e disposto ad abbattere le barriere che spesso dividono i generi culturali”, ha detto Pier Paolo Pascali (Agis), sottolineando anche i risultati di un sondaggio realizzato dagli organizzatori nella scorsa edizione in tutti i teatri coinvolti, nel quale “è emerso che il 90% del pubblico considera questa iniziativa interessante, e il 10% molto interessante”. E mentre la nona edizione scalda i motori, già si pensa alla prossima, quando cadrà il decennale: “Per i nostri 10 anni vogliamo organizzare una grande festa”, ha proseguito, “e nel programma cercheremo di coinvolgere anche le biblioteche, unico anello ancora mancante”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *