Insegnante uccisa: convalidati i fermi, Defilippi punta all’infermità mentale

Tre ore e mezza di interrogatorio nel carcere di Ivrea davanti al gip del locale Tribunale, Marianna Tiseo, per l’udienza di convalida dei fermi non hanno fatto cambiare idea ai 3 fermati, Gabriele De Filippi, la madre Caterina AbbattistaRoberto Obert, complice e amante del primo, per l’omicidio dell’insegnante di Castellamonte, Gloria Rosboch scomparsa il 13 gennaio e trovata morta in un pozzo venerdì scorso.
Gabriele De Filippi e la madre Caterina Abbattista, inizialmente detenuti nel carcere di Torino, sono stati trasferiti su disposizione del gip Tiseo dal carcere di Torino alla casa circondariale dove è detenuto Roberto Obert proprio per gli interrogatori dell’udienza di convalida del fermo. E lì sono arrivati anche gli avvocati Pierfranco Bertolino e Marco Stabile e il procuratore di Ivrea Giuseppe Ferrando, che sostiene l’accusa.
«E’ consigliabile che il mio assistito non risponda alle domande che gli verranno poste», aveva anticipato l’avvocato Pierfranco Bertolino, entrando in carcere a Ivrea. Il legale aveva anche lasciato intravedere quale sarebbe stata la strategia difensiva nei prossimi giorni: «sarà da valutare l’aspetto psichiatrico, visti i numerosi profili che il mio assistito aveva su Facebook».
Al termine dell’udienza il gip Tiseo ha lasciato il carcere di Ivrea e si è trasferito in camera di consiglio negli uffici del Tribunale da dove, due ore dopo, è arrivata la decisione: convalida dei tre fermi.
«Ci sono ancora aspetti da chiarire – ha spiegato l’avvocato Bertolino, che difende l’ex-allievo Gabriele Defilippi e la madre Caterina Abbattista, uscendo dal carcere dove si era tenuta l’udienza di convalida. Il legale ha svelato che Defilippi e la madre «hanno risposto» alle domande del gip e che «Gabriele inizia a rendersi conto ora di quello che è accaduto. Valuteremo la possibilità di chiedere una perizia psichiatrica. Sembra evidente, come confermano i numerosi profili Facebook, che la sua è una personalità disturbata».
«Il mio cliente, Roberto Obert, è provato dalla vicenda – dice l’avvocato Stabile – ma ha deciso di collaborare con gli investigatori. La sua versione dei fatti non cambia». Lo stesso conferma il legale di Defilippi e della madre. «La loro versione non cambia». Insomma Defilippi e Obert, i due complici-amanti, continuano ad accusarsi a vicenda.
E intanto è stata definita la data del funerale di Gloria Rosboch. Le esequie si terranno mercoledì pomeriggio, nella chiesa parrocchiale di Castellamonte e per l’occasione il sindaco, Paolo Mascheroni, ha proclamato il lutto cittadino. Ad officiare il rito funebre, nella chiesa Santissimi Pietro e Paolo, sarà il parroco, don Angelo Bianchi.