Clima, l’allarme della Nasa: il 2016 sarà l’anno più caldo di tutti i tempi

È stato l’anno record per il caldo: da 136 anni a questa parte, il 2015 è risultato quello con le temperature più alte. Eppure, a quanto pare, sembra destinato a non mantenere a lungo il proprio primato: il 2016, almeno stando ai dati di gennaio, promette un clima ancora più afoso. A lanciare l’allarme è stata la Nasa, che ha confrontato i dati del mese appena trascorso con quelli della serie storica iniziata nel 1880.

Le temperature più alte dal 1880

Nessun gennaio aveva mai raggiunto temperature simili a quelle di questo 2016, che a livello globale ha fatto registrare 1,13 gradi in più rispetto alla media del 1951-1980, utilizzata dall’agenzia spaziale statunitense come parametro per misurare il trend climatico. Mai prima d’ora s’era registrata una differenza così alta, sebbene da ottobre a oggi sia la quarta volta che la temperatura sale di oltre un grado sopra la media: +1.06 gradi a ottobre, +1.02 a novembre e +1.11 a dicembre.

Gli esperti avvertono: «I combustibili fossili fanno impazzire il clima»

I ricercatori hanno spiegato che al record ha contribuito El Nino, un fenomeno naturale e periodico che riscalda le acque del Pacifico, ma hanno anche precisato che la nota tempesta tropicale ha solo una minima parte di responsabilità, quantificata in 0,2 gradi di innalzamento massimo della temperatura. «Oltre l’80% dell’aumento è dovuto, invece, al riscaldamento climatico», ha spiegato Stefan Rahmstorf, ricercatore del Potsdam Institute al Sydney Morning Herald, aggiungendo che l’affievolirsi del Nino nei prossimi mesi potrebbe far scendere in parte le temperature globali, ma «il trend di riscaldamento andrà avanti finché non elimineremo i combustibili fossili».