Ci mancava pure Obama: vuol dare il servizio-taxi ai migranti (per portarli da noi)

Un’altra idea assurda, che serve solo a buttare fumo degli occhi e a peggiorare una situazione già di per sé incandescente. È stato Obama a lanciarla: un piano di trasporto di clandestini con tutti i mezzi della Nato nel Mediterraneo. In sostanza, un altro servizio taxi, che finisce per incentivare ancora di più gli sbarchi e ad “aiutare” indirettamente la criminale azione degli scafisti.

 Gasparri: «Obama? Il peggior presidente della storia americana»

«Ci mancava pure Obama con un’operazione che del resto si è già attuata con Mare nostrum e interventi simili», ha detto Maurizio Gasparri. «Trasportando clandestini in Italia si è peggiorata la situazione nel nostro Paese e in tutta Europa. Più persone si trasportano, più gli scafisti partono e fanno affari. Obama – prosegue – vuol far crescere i guadagni dei trafficanti di morte che hanno già raggiunto i sei miliardi di euro nel 2015? È la solita politica irresponsabile del peggiore presidente della storia degli Stati Uniti. Ha lasciato campo libero al fondamentalismo in Nord Africa e in Medio Oriente e ora vorrebbe che l’Italia fosse invasa ancora di più. Va respinta al mittente la proposta di Obama. Bisogna piuttosto formare, come dice Putin, una coalizione internazionale che stronchi il terrorismo islamico e fondamentalista. Non alimentare ulteriori operazioni per moltiplicare il numero di clandestini che arrivano da noi, non da Obama».

Meloni: «Obama porti i clandestini negli Stati Uniti…»

«Nel corso dell’incontro col presidente Mattarella, Barack Obama ha dichiarato di voler utilizzare i mezzi Nato e Usa per affrontare l’emergenza immigrazione nel Mediterraneo. Molto bene. Gli consigliamo allora di caricare su queste navi quanti più profughi, immigrati e clandestini possibile e di trasportarli direttamente negli Stati Uniti e dimostrare così la grande accoglienza e solidarietà di cui è capace il premio Nobel per la pace», scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, aggiungendo che se invece «Obama avesse in mente di istituire un servizio traghetto dal Nord Africa e dal Medio Oriente per chi vuole arrivare illegalmente in Europa, gli diciamo chiaramente che ha sbagliato i suoi calcoli. Piuttosto – conclude – utilizziamo le navi militari della Nato per fermare i barconi e pattugliare i confini esterni dell’Unione Europea».