Castro è morto, ma non è Fidel: addio a “Mongo”, il fratello maggiore

È morto a 91 anni all’Avana Ramon Castro, il fratello maggiore del “lider maximo” Fidel e del presidente Raul Castro: lo rendono noto i media cubani. Ramon Castro, nato nel 1924, “era stato fatto prigioniero dal regime del dittatore Fulgencio Batista nel ’53 e dopo il trionfo della revolucion aveva svolto diverse attività nel settore degli allevamenti, ed era successivamente stato consulente del ministero dell’agricoltura e dello zucchero», precisa il sito web Cubadebate. Noto anche con il nome di “Mongo”, il più grande dei fratelli Castro si era allontanato dalla vita pubblica del paese, ricordano altri siti, segnalando inoltre la grande somiglianza fisica tra Ramon e Fidel Castro. Ramon e Fidel sono il secondo e il terzo figlio (la sorella maggiore, Angela, è morta nel 2012 a 88 anni) del matrimonio tra Angel Castro e Lina Ruz, che hanno avuto in totale sette figli. Il presidente Raul è il quarto dei figli. E Fidel? Non appare in pubblico ma resiste. Il 19 aprile 2011, Fidel Castro si era dimesso anche dalla carica di primo segretario del Partito Comunista di Cuba,] consegnando i suoi poteri nelle mani del fratello Raul Castro, il quale sta lentamente avviando alcune riforme in senso liberale a favore del popolo e della non florida economia locale, compromessa soprattutto dal lungo embargo a cui è stata costretta l’isola.