Berlusconi è diventato vegetariano? La questione diventa un caso politico

«Non mi risulta che Silvio Berlusconi sia diventato vegetariano, o peggio, vegano. Lo troverei inopportuno, perché segue alla lettera le mie indicazioni. Quindi, il fatto non sussiste». Alberto Zangrillo, medico personale del Cav, smentisce la svolta vegetariana di Silvio Berlusconi. Indiscrezioni parlano di una «conversione alimentare» dell’ex premier. Eppure lo sfogo di Berlusconi, raccolto durante uno degli ultimi incontri con i coordinatori regionali di Forza Italia a Roma, è stato ripreso anche da Il Giornale, solitamente ben informato sulle dichiarazioni del suo editore. «Da quando ho letto delle sofferenze degli animali che viaggiano verso il macello – avrebbe detto Berlusconi – quindi verso la morte, m’è passata la voglia di mangiar carne. Posso farne a meno, della carne e lo farò…. Stiamo parlando di creature meravigliose, come si fa a ucciderle? Come si fa a mangiarle?». Da qui la notizia che il leader di Forza Italia avrebbe dato disposizioni alla cucina della sua residenza di Arcore, chiedendo di «evitare di fare il ragù usando la carne». Di sicuro la sensibilità animalista del leader di Forza Italia, è aumentata negli ultimi anni, come si evince dalle sue frequenti uscite pubbliche con i suoi cani (Dudù e Dudina) diventati popolarissimi

Il Cav vegetariano? È giallo tra smentite e conferme

Al Giornale assicurano che Berlusconi non è diventato un “fondamentalista” e a supporto citano il governatore della Liguria, Giovanni Toti che ricorda di cene recenti nelle quale fossero stati serviti carne e pesce, anche se probabilmente non mangiati da Berlusconi, «ma solo perché sazio..». Nel dubbio, c’è già chi si schiera decisamente a favore della svolta animalista di Berlusconi. «Come dargli torto?», commenta Vittorio Feltri. «Sarà forse  stato influenzato da Michela Vittoria Brambilla». Appunto la parlamentare di Forza Italia è diventata una vera e propria paladina dell’ambiente e di tutte le specie animali.