Assiste impotente al furto della sua auto sotto la minaccia di un coltello

Costretto ad assistere impotente al furto della sua auto, minacciato, umiliato. Un uomo aveva appena fatto la spesa in un supermercato a Roma, nel quartiere Prenestino, ma quando è tornato alla macchina con le buste in mano ha trovato un ladro seduto al posto di guida che era intento a smontare lo sterzo. Immediatamente ha iniziato a urlargli di andarsene via. Il ladro, però, anziché desistere e dileguarsi, lo ha minacciato con un coltello intimandogli di dargli le chiavi. Il proprietario dell’auto, temendo per la sua incolumità, è subito fuggito, mentre l’uomo ha continuato imperterrito nel suo lavoro e, dopo aver smontato lo sterzo, ha iniziato a occuparsi del contagiri e dell’orologio che ha riposto in uno zaino, andandosene a bordo di una vettura parcheggiata nelle vicinanze.

La vittima del furto mette la polizia sulle tracce del ladro

Alla vittima della rapina non è rimasto altro che telefonare alla polizia, a cui ha descritto il modello dell’auto e la direzione di fuga. Immediata è scattata la ricerca del fuggitivo e una pattuglia è riuscita a rintracciarlo. Condotto presso il commissariato Prenestino l’uomo, un romano di 31 anni, è risultato avere numerosi precedenti ed essere agli arresti domiciliari. La vittima della rapina, giunto negli uffici del commissariato per denunciare formalmente l’accaduto, notato il 31enne lo ha subito riconosciuto come l’autore del fatto avvenuto poco prima. Il ladro dovrà rispondere di evasione e di rapina aggravata.