Aggredito a Trani esponente di FdI: lite furibonda con il suocero del sindaco

Aggredito Raimondo Lima, consigliere comunale di Fratelli d’Italia a Trani, che si era presentato davanti al supermercato del suocero del sindaco facendosi fotografare mentre teneva tra le mani un cartello con la scritta “Mi manda tuo genero”. Poi ha postato la foto sui social network. La provocazione ha colto nel segno tanto che, da lì a poco, con il destinatario dello stesso, sono venuti alle mani con conseguente ricovero al pronto soccorso.

La denuncia di Raimondo Lima contro il sindaco

Raimondo Lima su Facebook ha accusato il sindaco, Amedeo Bottaro, a capo di una giunta di centrosinistra, di diversi episodi di presunte parentopoli, fra cui una iniziativa natalizia per la quale, secondo Lima, il Comune avrebbe erogato al supermercato del suocero del primo cittadino diverse migliaia di euro in buoni spesa per famiglie indigenti. Dal Comune di Trani, invece, riferiscono che l’ente per tale iniziativa ha affidato a un soggetto terzo che, a sua volta, ha contattato dieci supermercati della città. All’appello hanno risposto in tre, fra cui quello del suocero del primo. Alla fine, consigliere comunale e suocero del sindaco si sono querelati a vicenda e ora dai social network la polemica si sposterà nelle aule del tribunale. Fra gli attestati di solidarietà al consigliere comunale, quello della presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Le parole di Raimondo Lima su Facebook

«Sono stato fisicamente e vilmente aggredito per aver denunciato pubblicamente l’ennesima parentopoli dell’amministrazione Bottaro», ha scritto Raimondo Lima su Facebook. «Ringrazio tutti per gli attestati di solidarietà. Non ho avuto modo di difendermi tantomeno di reagire quando mi hanno spinto a terra e continuavano a prendermi a calci. Non è stata una bella giornata, ma una cosa ve la garantisco : dopo oggi mi avete reso ancora più forte».