Toyota leader mondiale dell’auto. E c’è l’opzione dell’alleanza con Suzuki

Toyota è leader mondiale dell’auto per il quarto anno di fila, battendo Volkswagen e General Motors. La casa di Nagoya, in una nota, spiega di aver venduto nel 2015 un totale di 10,15 milioni di vetture su base consolidata (includendo i marchi Hino e Daihatsu) a livello globale, in flessione dello 0,8%. La quota relativa ai mercati esteri è di 7,98 milioni di unità, in rialzo dello 0,9%. I dati diffusi da Toyota (10,151 milioni di unità) sono in linea con le previsioni di mercato e si confrontano con quelli del 2015 di Volkswagen (9,93 milioni), le cui attività dopo la leadership conquistata al traguardo dei primi sei mesi hanno risentito degli effetti dello scandalo sulle emissioni di diesel (il cosiddetto ‘Dieselgate’), e di General Motors (9,8 milioni). I dati sono stati diffusi nel giorno dell’ipotesi di negoziato con Suzuki per un’alleanza nelle compatte, con focus su India e Paesi emergenti, senza escludere l’opzione dello scambio azionario. Toyota, che vanta le auto a idrogeno Mirai e l’ibrida Prius, ha annunciato la cooperazione nel 2015 con Mazda nei campi delle tecnologie eco-friendly e safe-driving. Col mercato domestico in difficoltà, la ricerca di sbocchi su quelli internazionali è prioritario. Toyota potrebbe aumentare significativamente la quota nei mercati emergenti asiatici dove Suzuki ha posizioni di vertice (oltre il 40% in India, Toyota si ferma al 5%).