Roma, la furia di un marocchino sulla ex moglie. L’aggredisce, lei sviene e poi…

Ha aggredito l’ex moglie e le ha stretto una sciarpa al collo fino a farla svenire. Per questo un uomo marocchino è stato arrestato a Roma. La coppia è separata da cinque anni, nel corso dei quali l’uomo è stato più volte denunciato dalla ex moglie per i suoi comportamenti violenti, fatti che gli sono costati diversi provvedimenti di allontanamento dalla donna. Poi la furia del marocchino è sfociata in un tentativo di omicidio che, solo grazie all’immediato allarme lanciato da alcuni passanti e all’intervento dell’autoradio del Commissariato San Paolo, non ha avuto conseguenze ulteriori.

 Ecco come il marocchino ha aggredito l’ex moglie

L’atteggiamento aggressivo dell’uomo era subito balzato agli occhi della ex moglie quando, poco prima, lo stesso si era recato in auto sul posto di lavoro della donna, dapprima esortandola a salire a bordo con la dichiarata intenzione di accompagnarla a casa, passando però subito dopo a un’aggressione in piena regola dopo aver ottenuto un rifiuto. Nell’auto erano presenti entrambi i bambini della coppia, di 7 e 9 anni, ma questo non ha impedito al marocchino di uscire dalla macchina e assalire la loro madre afferrandola con violenza per la sciarpa che portava al collo e, sempre tenendola stretta fino a farle mancare l’aria, a spingerla nella vettura e mettersi al posto di guida. A quel punto l’aggressore ha accompagnato la sua famiglia fino sotto casa e qui ha parcheggiato in una piazzetta buia, per tentare di convincere la sua ex a tornare insieme, noncurante del pianto dei figli. Dopo alcuni minuti, approfittando di un attimo di calma, la donna è riuscita a scendere dall’auto e a liberare i propri figli dicendogli di scappare e andare a chiedere aiuto, ma l’ex marito l’ha raggiunta e scaraventata a terra poi le ha stretto le mani intorno al collo fino a farle perdere conoscenza. Le grida dei bambini hanno attirato l’attenzione dei passanti che hanno chiamato la Polizia di Stato e sono corsi immediatamente in suo aiuto, riuscendo a salvare la donna dalle grinfie del suo aggressore. I poliziotti arrivati sul posto hanno bloccato l’uomo, che nel frattempo stava tentando la fuga, e, una volta accertati i fatti, lo hanno arrestato per tentato omicidio, sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia.