Parte “Riversi”, rassegna poetica di autori italiani noti e meno noti

In Italia c’è “fame” di poesia? Questo genere letterario, sempre un po’ negletto nel nostro Paese, al quale gli editori non danno grande attenzione (sempre il problema delle vendite…), da sempre trascurato dai mass media e dalla grande stampa, riscuote invece un interesse insospettato tra il pubblico, soprattutto giovane. Sembra sorprendente, ma recentemente alcune iniziative dedicate alla poesia hanno riscosso un grande successo. Ne è convinta anche l’agenzia di stampa River Flash, che da qualche settimana ha dato il via alla rassegna dal titolo “Riversi”, una rassegna poetica della quale fanno parte, autorevoli scrittori di poesie, che ha cadenza settimanale con uscite tutti i giovedì. Per otto settimane. Le pagine di River Flash ospiteranno alcune poesie, di poeti che già si sono ampiamente confermati nel corso del tempo, e con sucesso all’attenzione del pubblico e della critica.

“Riversi” andrà online tutti giovedì per otto settimane

La rassegna è nata quasi casualmente scaturita da un dato occasionale. Nell’estate scorsa, durante uno degli abituali colloqui con l’attore, regista e poeta Massimo Pedroni, collaboratore della testata, si decise di pubblicare qualche sua poesia, in particolare una, “Con le stampelle a festa”, nella quale Pedroni, ammalato di sclerosi multipla, riusciva a trasmettere entusiasmo e gioia per la vita, nonostante tutto. River Flash scoprì, grazie alle visualizzazioni fortemente incrementate rispetto all’ordinario, che nonostante tutti gli indicatori sociali ed editoriali sembrino dare segni contrari, c’è invece davvero “fame di poesia”. Con la collaborazione del poeta Daniele Mencarelli, Massimo Pedroni ha dato così vita alla rassegna che vedrà la partecipazione dei seguenti autori: Daniele Mencarelli, Daniela Attanasio, Nicola Bultrini, Claudio Damiani, Gabriella Sica, Luigia Sorrentino, Alberto Toni, Massimo Pedroni. Nel panorama dei quotidiani per loro natura generalisti, si apre in questo modo una finestra con questa iniziativa, che forse attendeva solo di essere aperta. Massimo Pedroni, che risiede a Roma, dove è nato, è laureato in Giurisprudenza e diplomato come attore alla Scuola di arti sceniche di Alessandro Fersen. Ha pubblicato i libri Ferdinand nel 1995, La sfacciataggine dei sogni, nel 2005, e Alla salute. Vivere contro la sclerosi multipla, nel 2008, presentato da Giorgio Albertazzi. Con quest’ultima opera ha vinto il Premio letterario Bertoli. Infine, nell’antologia Poesie d’amore, della Newton Compton, figurano alcune sue poesie. Collabora con numerose testate giornalistiche.