Da Immobile a Denis, da Galliani a Lotito: i nomi dell’inchiesta Fuorigioco

«Ho letto quello che avete letto voi e non posso fare commenti su cose che non conosco». Così, a Potenza, il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha risposto a una domanda dei giornalisti sull’inchiesta “Fuorigioco” della Procura di Napoli. Secondo l’indagine condotta dal procuratore aggiunto di Napoli, Vincenzo Piscitelli esiste un radicato sistema finalizzato ad evadere le imposte, posto in essere da 35 società calcistiche di serie A e B nonché da oltre un centinaio di persone fisiche, tra calciatori e loro procuratori. In particolare, il meccanismo fraudolento architettato per sottrarre materia imponibile alle casse dello Stato italiano è stato adottato nel contesto delle operazioni commerciali sulla compravendita di calciatori.

 

Operazione Fuorigioco: i nomi dei calciatori coinvolti

Ecco l’elenco completo dei calciatori per i quali è stato emesso il provvedimento di sequestro nell’ambito dell’inchiesta denominata Fuorigioco,  della Procura di Napoli: Gustavo German Denis, Juan Fernando Quintero, Adrian Mutu, Ciro Immobile, Matteo Paro, Hernan Crespo, Pasquale Foggia, Antonio Nocerino, Marek Jankulovski, Cristian Gabriel Chavez, Ignacio David Fideleff, Ivan Ezequiel Lavezzi, Gabriel Paletta, Emanuele Calaiò, Cristian Molinaro, Rios Pabon, Diego Alberto Milito.

Operazione Fuorigioco: i presidenti e manager indagati

Sono diversi anche i presidenti ed ex presidenti finiti nel registro degli indagati della procura di Napoli. C’è il numero uno del Genoa Enrico Preziosi e l’ex presidente della Sampdoria Edoardo Garrone, l’ex presidente del Cesena Igor Campedelli e l’ex del Brescia Luigi Corioni, l’ex numero uno della Reggina Pasquale Foti e l’ex del Parma Tommaso Ghirardi. Indagato anche Aldo Spinelli che proprio ieri si è dimesso da presidente del Livorno, di cui è stato il patron per 17 anni, il presidente del Palermo Massimo Zamperini. Lungo anche l’elenco dei dirigenti sportivi coinvolti: da Pietro Lo Monaco a Pietro Leonardi, da Giorgio Perinetti ad Alessio Secco, da Pantaleo Corvino a Rino Foschi. Nell’elenco c’è anche il nome di Gianluca Nani: ex dirigente del Brescia, è stato per un periodo consulente di mercato del West Ham e oggi è direttore sportivo dell’Al Jazeera. I dirigenti per i quali, nell’ambito dell’indagine della Procura di Napoli, è stato notificato il provvedimento di sequestro sono Antonio e Luca Percassi, Claudio Garzelli, Giorgio Perinetti, Luigi Corioni, Gianluca Nani, Sergio Gasparin, Pietro Lomonaco, Igor Campedelli, Maurizio Zamparini, Rino Foschi, Daniele Sebastiani, Andrea Della Valle, Pantaleo Corvino, Alessandro Zarbano, Enrico Preziosi, Luciano Cafaro, Jean Claude Blanc, Alessio Secco, Claudio Lotito, Marco Moschini, Renato Cipollini, Aldo Spinelli, Adriano Galliani, Aurelio De Laurentiis, Tommaso Ghirardi, Pietro Leonardi, Pasquale Foti, Edoardo Garrone, Umberto Marino, Massimo Mezzaroma, Roberto Zanzi, Giovanni Lombardi Stronati, Francesco Zadotti, Sergio Cassingena, Massimo Masolo e Dario Cassingena. I procuratori sportivi coinvolti nell’indagine della Procura di Napoli sono Alessandro Moggi, Marco Sommella, Vincenzo Leonardi, Riccardo Calleri, Umberto Calaiò, Leonardo Adrian Rodriguez, Fernando Osvaldo Hidalgo, Ives Alejandro Mazzoni, Edoardo Luis Rossetto.