I giovani del Pd organizzano corsi su come coltivare marijuana in salotto

Per la serie, la politica si fa seminando in giro per poi raccogliere i frutti, i giovani del Pd di Milano hanno pensato bene di organizzare corsi su come coltivare la marijuana in salotto e poi, magari, fumarsela pure. L’appuntamento, dal titolo inequivocabile –  “Coltivate la vostra cannabis” – è fissato per sabato. Per poter partecipare all’evento gli interessati dovranno sborsare quindici euro e inviare una mail all’indirizzo info@cannabisteraeuticalombardia.it. Il luogo non è stato ancora fissato e verrà definito in base alle adesioni che, visto l’argomento, i giovani dem sperano siano numerose. Con l’obiettivo di diffondere l’uso della cannabis come terapia anti-dolorifica, ovviamente…

Corsi di formazione del Pd per lo sballo

I giovani renziani milanesi hanno anche creato su Facebook un’apposita pagina dal titolo “Secondo corso di coltivazione a scopo terapeutico e non”. Il reale obiettivo dell’incontro è tutto sinterizzato in quel “non” che mostra la reale intenzione di spiegare ai giovani adepti come coltivare la cannabis. Gli organizzatori hanno fatto sapere che la quota include anche una copia del libro Marijuana in salotto di Luca Marola e una birretta. Quindici euro per un libro che su Amazon ne costa 6,80 e che viene presentato come un manuale semplice, di facile consultazione e aggiornato con le ultime innovazioni nel campo della coltivazione domestica. Nel prezzo di partecipazione all’incontro è compresa anche una spilletta del Comitato cannabis terapeutica Lombardia che potrà essere appuntata sul bavero del cappotto: così da voler sembrare realmente interessati all’uso medico della canna. E dulcis in fundo i partecipanti riceveranno l’atteso cadeau: un seme di marijuana da coltivare a casa.

Le contraddizioni

Da mesi il Comitato cannabis terapeutica, attraverso una proposta di legge di iniziativa popolare si sta mobilitando affinché il consiglio regionale della Lombardia regolamenti l’uso della sostanza a uso  farmacologico. E alla proposta hanno aderito oltre che i radicali, anche i giovani del Pd. C’è da capire come mai il Comitato possa partecipare a un evento che spiega invece come coltivare la marijuana tra le mura domestiche.