Germania, volantini ai profughi: niente avances alle donne a Carnevale…

Da un lato volantini illustrativi trilingue in arabo per spiegare ai profughi come funziona il Carnevale tedesco, dall’altro una sorta di Daspo per coloro che sono sospettati di aver compiuto reati nella notte di Capodanno a Colonia.
Il ricordo di quel che è accaduto la notte di Capodanno, con centinaia e centinaia di donne pesantemente molestate, palpeggiate, abusate e derubate da decine e decine di arabi ubriachi fradici è ancora vivo e la Germania divide le forze nella speranza che il trasgressivo Carnevale tedesco, che ha nelle città lungo il Reno i suoi momenti più intensi, trascorra, stavolta, senza incidenti.
Così a Colonia, ma anche a Bonn, polizia e funzionari pubblici stanno diligentemente distribuendo fra immigrati e profughi, soprattutto nei centri di accoglienza, volantini in lingua araba nei quali viene spiegata la tradizione del Carnevale, cosa accade in quei giorni di festa, perché ci si maschera e quali comportamenti più libertini sono tenuti da chi vi partecipa.
Alla spiegazione culturale – come vuole la mentalità politically correct – si affiancano le misure di sicurezza.
Oltre alle iniziative già annunciate nei giorni scorsi, fra cui l’istituzione di un punto di raccolta di sicurezza per le donne nel centro della città, per evitare che diventino ancora preda di bande di arabi ubriachi e affamati di sesso, la polizia di Colonia ha reso noto di aver impartito il divieto d’ingresso nelle aree più sensibili delle manifestazioni a coloro che sono sospettati di aver compiuto reati durante la notte di Capodanno e a chi, negli anni scorsi, è finito nelle liste della polizia per comportamenti non ortodossi.
In undici punti sulle sette pagine colorate del volantino trilingue – tedesco, inglese e arabo – il Comitato del Carnevale di Colonia spiega qual è e quale deve essere lo spirito del Carnevale, quali sono i comportamenti accettati e quali no, come ci si può integrare, in maniera urbana e civile, con i festeggiamenti, quale deve essere il rapporto con l’alcool. E quale deve essere, rispettosamente, il comportamento nei confronti delle donne.
L’evento clou del Carnevale di Colonia è la sfilata dei carri allegorici dell’8 febbraio. Con la speranza che certi confini sociali non vengano, stavolta, superati e che non vi siano pesanti avances sessuali o, peggio, abusi, com’è accaduto la notte di Capodanno.