Germania, è giallo su una sparatoria notturna in un centro d’accoglienza

Una sparatoria, un uomo ferito mentre dormiva, le ipotesi investigative: il tutto si è svolto di notte, in un centro di accoglienza di Dreieich, in Assia, pochi chilometri a sud di Francoforte. Insomma, quando si parla di caos e violenza che si annidano intorno alle strutture preposte all’accoglienza, tutto il mondo è Paese, persino la Germania della Merkel…

Sparatoria in centro d’accoglienza: la vicenda

Dunque, la dinamica dei fatti è ancora da chiarire e i responsabili da individuare, ma una cosa è certa: un profugo di 23 anni è rimasto ferito in una sparatoria avvenuta alle 2.30 della notte tra domenica e lunedì in un centro di accoglienza situato a una manciata di chilometri da Francoforte. La notizia è stata confermata da un portavoce della polizia, che ha anche spiegato che i colpi, 4 o 5 secondo quanto scrive la Bild, sono partiti dall’esterno della struttura e hanno infranto una finestra, colpendo il giovane migrante mentre dormiva. Il profugo è stato trasportato in ospedale, medicato e dimesso.

Le indagini della polizia

Le indagini della polizia sono indirizzate a tutto campo e si spera nella collaborazione di qualche testimone. Si cerca innanzitutto di stabilire se a sparare sia stata una o più persone. al momento le informazioni balistiche in mano alle forze dell’ordine sono davvero poche – nessuna indicazione sul tipo di munizioni e quindi di arma utilizzata – così come non è chiara la dinamica dei fatti e, dunque, il movente che ha spinto chi ha sparato a colpire. Così come non c’è ancora nessuna conferma ufficiale che si tratti di un atto xenofobo o di un fatto legato a litigi tra gruppi di nazionalità diverse di profughi: «Possono esserci diverse motivazioni, indaghiamo in ogni direzione», ha detto il portavoce della polizia. Nel centro di accoglienza di Dreieich sono ospitati 37 migranti. Come ha riportato la Bild, al momento della sparatoria erano presenti solo in 14.