Francesco Nuti maltrattato dal suo badante georgiano. La denuncia della famiglia

Francesco Nuti maltrattato e picchiato dal suo badante georgiano. La procura di Prato ha avviato un’indagine per maltrattamenti e il gip ha subito disposto l’allontanamento del badante. L’interrogatorio nei confronti del badante georgiano si svolgerà fra dieci giorni.

Francesco Nuti maltrattato, la denuncia del fratello

Nuti, 61 anni a maggio, è accudito dal 2006, quando subì gravissime conseguenze fisiche a seguito di una caduta dalle scale di casa. Fu trovato esanime e con un grave ematoma alla testa. Dopo una lunga riabilitazione in Versilia, Nuti è poi tornato ad abitare nella sua Narnali, la frazione di Prato dove è nato e cresciuto. A denunciare i maltrattamenti  è stato il fratello del regista, Giovanni Nuti. Durante l’indagine il regista, come si legge sul Corriere.it, ha avuto un colloquio con il sostituto procuratore Antonio Sangermano, al quale ha scritto in un biglietto: «Ho paura».

I maltrattamenti duravano da almeno un anno

Dalle indagini della procura è emerso che i maltrattamenti sarebbero andati avanti da almeno un anno. Il regista sarebbe stato vittima di schiaffi sul collo, umiliazioni e pratiche violente. A cavallo tra il mese di dicembre e gennaio un ragazzo africano chiamato a sostituire il badante (che partiva per una vacanza), ha potuto osservare i maltrattamenti nel suo periodo di affiancamento. Il ragazzo ha raccontato tutto alla nipote del regista, Margherita, che assieme al padre Giovanni ha subito denunciato il badante. Giovedì, a ritorno delle vacanze del georgiano, è stato immediatamente notificato l’atto del giudice per le indagini preliminari che dispone l’allontanamento dell’uomo dalla casa di Nuti.