Epifania, ecco 10 città in cui incontrare la Befana (ma Roma non c’è)

Carbone ma anche dolci, degustazioni, vin brulé, cortei storici e veri e propri voli. La tradizione dell’Epifania è viva nelle città italiane, dove si festeggia con usanze locali e iniziative talvolta piuttosto singolari. Ecco alcune delle più significative, città per città.

Milano – I Navigli non potevano che essere al centro della storica ricorrenza: la Befana navigherà sui canali per raggiungere i bambini e distribuire loro regali e dolciumi.

Napoli – Una festa dolcissima alla Città della Scienza, dove grazie alle scuole del cioccolato Perugina e Città del gusto si potrà assistere alla creazione in diretta delle sfoglie di cioccolata.

Trieste – La Befana torna a far visita alla Grotta Gigante, nei pressi della città, con dolci e Gran Pampel, una bevanda a base di vino, rum, frutta e spezie, preparata per l’occasione.

Trento – A Cavalese, in Val di Fiemme, oltre cento personaggi e comparse, tutti in rigoroso costume d’epoca, metteranno in scena la rievocazione storica dei processi per stregoneria del ‘500.

Bologna – La tradizione torna puntuale con la Sacra rappresentazione della visita dei Magi a Gesù: il 6 gennaio, un corteo di 150 persone in costume, un gregge di pecore, guerrieri romani a cavallo e i tre Magi sui loro cammelli, partiranno da Piazza VIII Agosto fino a Piazza Maggiore. Poi i fuochi artificiali sulla scalinata del Pincio in via dell’Indipendenza.

Latina – Sarà una Befana davvero particolare quella che passerà sopra i cieli di Rocca Massima, dove si potrà letteralmente volare con l’impianto “Flying in the Sky”, il volo dell’angelo più lungo del mondo (2 km a 150 chilometri all’ora).

Firenze – Come da tradizione, Melchiorre, Baldassarre e Gaspare arriveranno in città a cavallo, insieme a schiere di figuranti per il corteo storico della Cavalcata dei Re Magi.

Genova – Una breve passeggiata, vin brulé, scambio di doni e tanti amici: ecco il programma della consueta ascesa notturna al Monte Gazzo, organizzata ogni anno dall’associazione Amici del Chiaravagna per la festa dell’Epifania. Dopo aver scalato il monte del santuario con tanto di torcia e scarponi, ci sarà lo scambio dei regali.

Lucca – La festa in onore della Befana inizia già nel pomeriggio del 5 gennaio a Barga: la “vecchietta” partirà dalla sua casetta di legno a Pegnana, sulla montagna barghigiana, per arrivare nel centro dove troverà ad attenderla centinaia di bambini in costume da “befanotto”. Alle ore 21 il grande falò e la serata in costume, nuove sorprese il giorno dopo.

Urbino – Già a partire dai giorni che precedono l’Epifania, Urbania si trasforma in una città dei balocchi tutta dedicata ai bambini con l’organizzazione di giochi, spettacoli musicali, esibizioni di prestigiatori, mercatini e vendita di prodotti locali.

Grande assente, invece, Roma, dove il pasticcio dei bandi per l’assegnazione degli spazi alle bancarelle lasciato in eredità dalla giunta Marino ha di fatto cancellato lo storico appuntamento con la vecchina e il suo mercatino a piazza Navona.