La bomba a…acqua di Ciccio Kim: l’ennesima distrazione di massa

Dicono che a Kim Jong-un, più noto come Ciccio Kim, piaccia tanto giocare. Perciò, il leader della Corea del Nord, deve divertirsi un mondo in queste ore. Da appassionato di play station e sfide virtuali a Ciccio Kim non dev’essere sembrata vera tutta questa attenzione del mondo nei suoi confronti. Lui, il ragazzino che sfida gli americani. E pure i russi e i cinesi e l’Onu e quant’altro ancora. Davvero fantastico. Come la bomba H. Come vedere ed ascoltare l’annuncio della signora Ri Chun-hee in kimono rosa tradizionale. Ovvio che il giovanotto sia stato travolto dall’entusiasmo. Tant’è che ha pure ordinato una manifestazione “spontanea” di autentico giubilo popolare per la costruzione e l’esplosione della “prima bomba H” di Pyongyang. Perchè per tutti Ciccio Kim adesso c’ha la bomba. Bomba H, appunto. All’idrogeno. Ordigno potenzialmente devastante. Terribile. Anche se i dubbi sull’annuncio nord coreano prevalgono. Da parte delle cancellerie e degli scienziati. Dubbi rispetto alla potenza, raggiunta a parole, che non ha riscontro nell’esperimento testato al suolo. Ma, hai visto mai? Ciccio Kim ha la bomba. E così la Corea del Nord diventa l’incubo di noi occidentali. Con quel puffo di nero vestito che incombe sui nostri destini. Ma, ora che ce l’ha, che ci potrà mai fare Ciccio Kim con la bomba? Atomica o all’idrogeno che sia. Oltre a testarla entro i suoi confini. Oltre a propinarla a quei poveri sudditi sempre più indottrinati e sempre più deperiti, cosa potrà farci? Potrà conservarla. Potrà fotografarla. Potrà mostrarla. Potrà evocarla. E nient’altro. Perché se mai gli venisse la bislacca idea di piazzarla su una rampa o di agganciarla ad un qualche bombardiere pronto al decollo il risultato non potrebbe che essere catastrofico: per lui e per il suo popolo. Perchè gli esploderebbe all’istante. Se è vero come è vero che ogno mossa è teletrasmessa e monitorata da una fitta rete satellitare il risultato non potrebbe che essere questo. La minaccia dell’atomica o dell’idrogeno si ritorcerebbe sull’intera Nord Corea. Ecco perchè ci sembra francamente eccessivo il tam tam allarmistico in atto. Ciccio Kim sta li finchè non nuoce davvero. La sua è una bomba a…acqua. E lui è null’altro che una sorta di pedina di scambio nel torneo di scacchi tra Cina e Usa, con l’attenzione interessata di Putin. È l’idiota a volte utile. A cui è consentito di tenere l’arma di distrazione. Di massa.